venerdì 26 aprile 2013

News dalla Rete Eco Sardi


News dalla Rete Eco Sarda
25 Aprile 2013, le energie della primavera si sommano a quelle della luna piena e a quelle dello spirito di liberazione verso un futuro migliore!
Cosa sta succedendo in Sardegna?
Al 4° Raduno di Sibiola si è riusciti a fare un cerchio in cui si è parlato di tante cose, si è recuperato un po' lo spirito che anima la Rete.
Ciò che più mi è rimasto tra le altre cose è un concetto: il passo successivo nell'auto-organizzazione della Rete. 
La Rete, i Raduni (regionali e distrettuali), nonché i vari canali di comunicazione Internet (Mailing List, siti e blogs, gruppi FaceBook, file condivisi su GoogleDrive, etc) da considerare come occasioni di incontro, di conoscenza reciproca, di pubblicizzazione dei propri e altrui progetti, di area reclutamento per persone che hanno obiettivi più affini all'interno del marasma della Diversità Creativa della Rete.
Da questi nascono dei Progetti specifici da portare avanti anche in separata sede, dei Gruppi di Lavoro Tematici in cui le persone, poche e definite, contano gli uni sugli altri per portare avanti un obiettivo reale in un luogo e un tempo reali.
Così ad esempio sta nascendo una specie di G.A.S. (Gruppo di Acquisto Solidale) Locale con sede logistica a Quartu, così sta nascendo un gruppo di mutuo aiuto nell'area Selargius-Soleminis-Dolianova, simile a quello  nato al 1° Raduno di Distretto Centrale ad Abbasanta, in cui si sono già calendarizzate un paio di date per costruzioni comunitarie diffuse (compost toilet 25-26 maggio nel Bosco delle Janas e Foresteria Pinneto Tao nella Valle di BauMela a giugno).
A volte questi progetti nascono da Associazioni parners della Rete Eco Sarda, come Sardegna in Transizione, come la Consulta Giovanile di Sestu, come AgriCulture, come Scirarindi, come CampidArte, e la lista potrebbe essere molto lunga perché in realtà non c'è più separazione tra un gruppo e l'altro: le stesse persone sono in numerosi gruppi, a seconda del grappolo di interessi coltivati dai singoli, più o meno sulla stessa lunghezza d'onda, stiamo finalmente riuscendo a fregarcene delle bandiere e a preoccuparci di fare insieme le cose a cui teniamo.
Altre proposte pratiche in attesa di partecipanti sono:
 - Gruppo di Lavoro per fondare SCEC Sardegna, con almeno 2 progetti principali: i soldi alternativi (o "buoni sconto", a livello legale) e l'Emporio (una specie di mega punto vendita e trasformazione di prodotti locali direttamente connesso ai produttori)
- Asilo Familiare a Rotazione, per bimbi dell'età di 10-30 mesi a Cagliari
- Orti Urbani nella zona di Monti Urpinu (a CA), con possibilità di utilizzo, in futuro, di aree demaniali dismesse
- Gruppo d'Intervento per contrastare l'utilizzo di diserbanti per i bordistrada pubblici (creatosi dalla mailing list che NON è mai stata chiusa)
- Progetti di vita Comunitaria a Soleminis, Sadali, Sestu, Serdiana, Maracalagonis, etc., con un momento di rielaborazione per il progetto Ecovillaggio Istellas che non ha più il terreno disponibile a Dolianova, in cerca di nuovi luoghi per manifestare la nostra utopia reale.
- Progetti di vita comunitaria su terreni pubblici, ad esempio uno di impostazione spirituale (ma anche agreste, ecosostenibile, vegetariana, olistica, artistica, etc.) su terreni del Demanio passati alla Regione.
- Collaborazione-Scambio con le amministrazioni locali, ad esempio riparare il forno di Sibiola in cambio del suo utilizzo gratuito
- Gruppo d'acquisto per Distillatore per Autoproduzione Oli Essenziali
- Libere Cose in Libere Case, spazio collettivo per gli oggetti usati che si vogliono condividere senza chiedere nient'altro in cambio che utilizzare a propria volta le cose messe a disposizione dagli altri.
- Creazione della Biblioteca-Centro Sociale a Bortigali, già teatro di un progetto di ripopolazione ancora in corso...
- Laboratorio degli Inventori, in cui è in corso la costruzione di una Turbina di Tesla a partire da Hard Disk recuperati, da associare a un impianto Solare Termodinamico a Concentrazione per la produzione di energia.

Questi sono solo alcuni esempi sparsi per l'Isola, sicuramente ce ne sono molti altri in azione, molti li state progettando anche voi e tutti dipendono dalla partecipazione in prima persona di ognuno di noi.
  
Segnalo in anteprima la possibile nascita a breve del Distretto della Rete Ecosardi Passaggio a Nord-Ovest: Sassari-Alghero.
 
Buona Primavera, buona costruzione di un mondo migliore
- Riccardo "Myst" Massa
 


 


 

5 commenti:

  1. ciao purtroppo non sono sveltissima con blog etc...quindi non ho ben capito come posso scrivere chi sono e quali sono i miei obiettivi e cosa sto cercando
    qualcuno puo`aiutarmi????grazieeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia purtroppo la tecnologia della Rete Eco Sardi è ancora da sviluppare appieno (anzi se qualcuno vuol contribuire è benvenut@). Per inserire i tuoi dati devi esserti presentata prima di persona ad almeno un raduno regionale o locale e poi puoi fare un bel copia e incolla di una scheda EcoSard@ dalla pagina del sito a un'email x qualcuno dello staff informatico (ad esempio a me: riccardo_myst@yahoo.it), compilarla con i tuoi dati, per poi inviarla e aspettare (a volte anche qualche mese!) che qualcuno la carichi nel sito e nelle tabelle online...

      Elimina
  2. Ragazzi tenetemi informata che io voglio tornare in Sardegna e iniziare un proggetto di Permacultura e studio artistico/ caffe` letterario/associazione culturale
    Grazie Mille
    Marybel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Permacultura? Arte? :-) sembra molto interessante...

      Elimina
  3. Salve a tutti i membri, mi hanno detto che qualcuno di voi si interessa di maltrattamento di animali. Ho come vicino in campagna un pastore che maltratta tutti i suoi animali, i più evvidenti i cani che riportano gravi ferite. Tempo fa gli abbiamo impedito di uccidere una cagnetta di 4 mesi dentro un sacco a bastonate, l'abbiamo fermato giusto in tempo e abbiamo dato in adozione la cagnetta. é una cosa tremenda, qualcuno ha delle idee noi non sappiamo più come fare..grazie .

    RispondiElimina

** chi inserisce un commento dopo essersi registrato come lettore ha la possibilità di ricevere aggiornamenti sulla discussione via email **